Annunci commerciali per vendita o locazione degli immobili

Obbligo di dichiarare prestazioni energetiche e la classe energetica

Dal 1º gennaio 2012 è scattato l’obbligo in Lombardia (ma non solo) di indicare negli annunci commerciali la prestazione energetica per la climatizzazione invernale e la classe energetica per gli immobili esistenti in vendita o in locazione. Tale obbligo si applica a tutti gli annunci, sia di privati che di soggetti giuridici (ad esempio agenzie immobiliari), che vengono pubblicati su giornali, volantini, siti web o pubblicizzati attraverso radio e tv. Sia la classe energetica (A - G) che la prestazione energetica per la climatizzazione invernale (kWh/m2 per unità immobiliari con destinazione d’uso residenziale o kWh/m3 per immobili o singole unità abitative con destinazione d’uso commerciale), sono riportati nell’Attestato di Prestazione Energetica (APE), redatto da un professionista accreditato come soggetto certificatore per la regione Lombardia ai sensi della DGR VIII/5018 del 26 giugno 2007 e s.m.i. Ricordo che la validità dell’Attestato di Prestazione Energetica è di 10 anni e dovrà essere aggiornato alla scadenza naturale oppure nel caso in cui l’edificio o l’unità immobiliare subisca interventi che comportino la modifica della prestazione energetica o venga cambiata la sua destinazione d’uso (punto 10.4 della DGR VIII/8745).

Edifici o unità immobiliari per i quali siano in corso lavori

Nel caso vengano messi in vendita o in locazione edifici o unità immobiliari per i quali siano in corso lavori di costruzione, ampliamento, ristrutturazione, manutenzione straordinaria, recupero del sottotetto, installazione o ristrutturazione dell’impianto termico, sostituzione di un generatore di calore con potenza superiore a 100 kW, dovrà essere indicato nell’annuncio commerciale il fabbisogno di energia primaria per il riscaldamento indicato nella relazione tecnica ex art. 28 della legge 10/1991, depositata presso il Comune di competenza e la classe energetica corrispondente. Tale relazione dovrà essere redatta come da allegato alla DGR VIII/5018 e s.m.i. In tale annunci inoltre occorre espressamente riportare la dicitura valore di progetto, dal momento che tali valori non fanno riferimento all’Attestato di Certificazione Energetica ma alla relazione tecnica di cui sopra.

Sanzioni previste in caso di inadempienze agli obblighi di legge

Nel caso in cui non vengano rispettate le disposizioni, emanate dalla Giunta Regionale, sull’obbligo di inserire negli annunci commerciali di vendita o locazione di immobili la classe e l’indice di prestazione energetica, si può incorrere in una sanzione amministrativa da 1000 a 5000 €. I controlli e l’accertamento della violazione sono a carico del Comune in cui è situato l’edificio o l’unità immobiliare oggetto dell’annuncio. Le risultanze di queste verifiche saranno trasmesse alla Regione Lombardia con periodicità annuale.

[Scarica articolo in pdf]

Se ritenete il contenuto di questa pagina utile cliccate sul pulsante "+1" e condividetelo come "Public".