Interventi di Riqualificazione Energetica

Quali sono i migliori interventi di Riqualificazione Energetica?

Isolamento termico pareti, utilizzo di serramenti performanti, impianti di Ventilazione Meccanica Controllata, caldaie a condensazione o ibride. Tutti questi interventi vengono fatti normalmente per migliorare le prestazioni energetiche delle abitazioni, senza però tenere conto di quello che deve essere il reale obiettivo:

Le scelte dell’intervento devono essere finalizzate all’ottenimento di ciò che è meglio per chi ci abita, ovvero al miglioramento della qualità della vita durante la permanenza in casa senza che ciò debba stravolgere il "modus vivendi" delle persone. Il professionista deve inoltre consigliare i possibili rimedi per curare la casa dando priorità ai sistemi che forniscono un maggior vantaggio con un minor onere economico

Casa="Organismo vivente"
Proviamo a cambiare punto di vista, considerando la casa come un organismo vivente e sviluppando il concetto secondo il quale tutelare la salubrità della casa significa anche tutelare la salute delle persone che la vivono. L’obiettivo diventa dunque quello di mantenere l’edificio in buono stato di salute allo scopo di garantire anche ai suoi abitanti di poterci vivere nel miglior modo possibile, quindi in maniera confortevole. E mantenere l’edificio in buono stato di salute eliminando le cause che portano al degrado dell’immobile ha anche un importante risvolto economico per il cliente, in quanto la prevenzione del danno, tolte le varie manutenzioni di routine, corrispondono sempre ad un risparmio di denaro.

Scelta degli interventi di riqualificazione
Ogni azienda o professionista deve valutare una panoramica di interventi finalizzati alla diminuzione dei consumi energetici e all’ottenimento di un maggior comfort, sempre rendendo partecipi e consapevoli gli occupanti dell’immobile. Ogni problema ha bisogno di una soluzione specifica che va individuata e studiata valutando attentamente ogni piccolo particolare e conoscendo esattamente i materiali, le tecniche applicative e le normative vigenti in materia.

Nei principali interventi finalizzati alla riqualificazione energetica ed all'ottenimento del comfort abitativo possiamo includere:

  1. Isolamento termico pareti con cellulosa in fiocchi
  2. Ventilazione Meccanica Controllata
  3. Sostituzione impianto termico (caldaia e terminali di emissione)

L’isolamento termico delle pareti con cellulosa in fiocchi permette di ottenere una temperatura costante in tutti i locali e di migliorare la sensazione di comfort e benessere percepito.

La cellulosa in fiocchi è un materiale che presenta diversi vantaggi rispetto agli isolanti tradizionali, con un rapporto prestazione/prezzo ottimale. La cellulosa viene insufflata all’interno di muri dotati di intercapedine, garantendo non solo un isolamento termico ma anche un isolamento acustico. È molto efficace nella correzione di ponti termici dal momento che è materiale sfuso, che viene insufflato all’interno dell’intercapedine muraria e aderisce perfettamente alla superficie del mattone. Inoltre contrasta la formazione di muffe e condense (nella direzione di un miglior comfort abitativo) e riduce drasticamente le dispersioni termiche a riscaldamento spento evitando un repentino abbassamento della temperatura interna della nostra abitazione.

La Ventilazione Meccanica Controllata (VMC) è un sistema che garantisce un ricambio automatico costante dell’aria negli ambienti, con un dispendio energetico contenuto. La VMC, obbligatoria negli edifici in classe A, è un sistema estremamente utile nelle abitazioni costruite con criteri tecnologici finalizzati esclusivamente alla riduzione dei consumi energetici e non con l’obiettivo di ottenere condizioni di comfort termico. Un edificio isolato termicamente e con serramenti altamente performanti ha lo svantaggio di limitare il ricambio d’aria, che può essere causa di formazione di muffa e condensa sulle pareti, generando quindi una condizione di "discomfort" in grado di influire sulla salubrità dell’edificio stesso. Il sistema VMC permette di risolvere questa situazione, evitando la formazione di muffa e condensa e migliorando la qualità dell’aria che respiriamo all’interno della nostra abitazione.

La sostituzione della caldaia esistente con un impianto termico di ultima generazione (caldaia a condensazione, pompa di calore, impianto ibrido,..) è sicuramente un intervento che deve essere fatto con cognizione di causa. Non è obiettivo di questo articolo sviluppare l’argomento (se volete approfondire potete cliccare sul seguente link Impianti per riscaldamento). Quello che vi consiglio è di affidarsi ad una azienda leader del mercato, che sappia guidarvi nella scelta. Non sempre ad esempio l’installazione di una caldaia a condensazione è sinonimo di un effettivo risparmio energetico. Magari nel nostro caso è più performante un sistema ad aria o un sistema ibrido.

Certo in alcuni casi gli interventi da fare sarebbero tanti, e più l’intervento è completo più il cliente ne trae beneficio, ma in un momento di crisi economica come questo risulta difficile poter fare tutto. In questo caso occorre procedere per gradi, dando delle "priorità" in base alla gravità del problema.

Ricerca professionisti ed aziende: Unaiutoincasa e Prontopro
Unaiutoincasa è un portale che racchiude più di 100.000 aziende di tutta Italia che operano nel settore della casa (edilizia, idraulica, elettricisti, fabbri, ditte di traslochi ecc...), grazie al quale è molto semplice trovare professionisti di zona, valutarli grazie alle recensioni e permettere all'utente di risparmiare confrontando preventivi.

Un altro portale dove potete ricevere e confrontare preventivi gratuiti in poche ore è Prontopro, con oltre 100.000 professionisti iscritti.

In conclusione evitate il fai da te, ma affidatevi ad aziende e professionisti che non vendano solo prodotti, ma forniscano "soluzioni" finalizzate sia alla riduzione dei consumi energetici che all’aumento del comfort abitativo, ponendo al centro di ogni soluzione l’uomo.

Se ritenete il contenuto di questa pagina utile cliccate sul pulsante "+1" e condividetelo come "Public".